Archivi tag: mas

The show Mas go on

Oggi torno a parlarvi della mia trasferta romana all’insegna del vintage.  Tappa d’obbligo della capitale, come vi avevo già accennato, sono i mitici Magazzini allo Statuto in zona Piazza Vittorio. Tutte le grandi città hanno, probabilmente, i loro grandi magazzini di riferimento, punto di commercio ma anche di incontro di intere generazioni, e per Roma tale punto di riferimento era rappresentato appunto dal M.a.s.

IMG_8788IMG_8792

IMG_8796IMG_8795

L’uso dell’imperfetto, in questo caso però, è, ahimè, una scelta. I vecchi magazzini Castelnuovo, poi ribattezzati con il nome della strada che li ospita, dopo aver aperto i battenti all’insegna del lusso negli anni ’30 vivendo poi decenni di successo e affermazione, negli ultimi hanno attraversato una fase di decadenza e oblio diventando i magazzini del popolo, tanto che più volte ne è stata annunciata la chiusura.

masmaas

IMG_8803IMG_8799

Ma l’amore che Roma e i romani hanno per questa vera e propria istituzione, finora ne ha impedito la fine.  In moltissimi si sono mobilitati per la sua sopravvivenza e tra i tanti anche il mondo del cinema capitolino.  Infatti Rä di Martino (autrice del soggetto con Marcella Libonati) ha girato il video documentario The show Mas go on che vede protagonisti – tutti a titolo gratuito – Sandra Ceccarelli, Arianna Gaudio, Iaia Forte, Ignazio Oliva, Maya Sansa e Filippo Timi.  Il M.a.s. è diventato, così, un set cinematografico surreale che testimonia l’importanza che questo luogo ha avuto e ha ancora nella storia della metropoli.

175255757-e73fe2fe-c766-40d9-874b-ec439d282007Di-scena-Filippo-Timi-foto-S.-Bellucci-BUONA-1

The-Show-MAS-Go-On_foto-di-scena_credits-Ra-Di-Martino-e1415207357683maxresdefault

Per quanto mi riguarda le atmosfere e l’aria che si respira nelle centinaia di metri quadrati del M.a.s. mi hanno del tutto rapita. Dai prezzi incredibilmente bassi, agli arredi vecchi e traballanti, passando per i cumuli di merce tra cui spulciare e i visi dolci e familiari delle commesse storiche, tutto testimonia un passato di fasti e un presente popolare che non possono non lasciare un segno indelebile anche nel più occasionale dei visitatori.

IMG_8804IMG_8802

ahhhh e naturalmente non ho resistito… dovevo comprare le mutande in cui si è tuffato Filippo Timi 😉

IMG_8811

 

Annunci