Archivi tag: outfit

Dancing to the Nightmares: il talento di Egy Cutolo

Dalle mie parti non capita spesso di essere invitati ad una sfilata di moda, di poter guardare da vicino capi esclusivi mentre bellissime modelle sfilano in passerella. A volte però, il talento di una persona può portare la moda anche lontano dai grandi centri, dalle fashion week, dalle riviste patinate e farla risplendere in una piccola città di provincia, sotto gli occhi ammirati dei fortunati presenti.

IMG_1213IMG_1216

E’ quello che è successo grazie all’estro di Egy Cutolo, giovane designer sarnese formatasi a Milano, capace di fare della moda un discorso al di sopra delle dinamiche di mercato e più vicino, invece, alla concezione di arte, al concetto di stravaganza, sperimentazione, voglia di osare.

IMG_1194IMG_1210IMG_1123IMG_1166

Davanti a me vedo sfilare donne forti, consapevoli, pronte a mettersi in discussione, a giocare con tessuti maschili, balze, ecopelle, ali di metallo mescolate a delicati pizzi e sete. Una donna, quella della collezione 2016 Dancing to the Nightmares, che non rinuncia a sognare ma nemmeno ad affrontare i propri demoni e a vincerli. Guerriere dark ma anche decise donne in tinte pastello o dagli abiti dipinti a mano, tutte accomunate dalla volontà di mostrarsi e di piacersi.

IMG_1147IMG_1164IMG_1105

io ed Egy Cutolo
Insieme alla bravissima Egy! 

Ben fatto Egy!!!

Annunci

A damn good coffee! Twin Peaks inspired Halloween costume

Risale al 6 ottobre scorso la notizia del ritorno sul piccolo schermo, dopo 25 anni, di una delle serie televisive cult degli anni ’90 ovvero “I Segreti di Twin Peaks” ideata da Mark Frost e dal mitico David Lynch.  Ed è stato proprio quest’ultimo a confermare la notizia su twitter, tra la gioia dei tantissimi fan della serie ormai vintage. On last 6th of October we read the news that after 25 years, Twin Peaks one of the top cult series of nineties , was coming back on tv from its original creators, Mark Frost and David Lynch.  The confirmation arrived, few minutes later, from a tweet of Lynch himselfs.

280px-Twin_Peaksenhanced-buzz-25749-1376948362-29

I 9 nuovi episodi saranno prodotti nel 2015 e trasmessi per il 2016. Io nel frattempo, in vista di Halloween, ho deciso di rendere omaggio alla serie cult vestendo per una notte, insieme a mio marito, i panni della sua coppia più famosa ovvero Audrey Horne e Dale Cooper.  The nine-episode series will go into production in 2015 for the premiere in 2016. Waiting for Halloween, i decided, according to my husband, to pay tribute to the cult series becoming for a night Audrey Horne and Dale Cooper.

foto 5 (5)foto 4 (15)

foto 3 (34)foto 4 (16)

foto 1 (34)foto 2 (40)

foto 2 (41)foto 3 (35)

Chi di voi ha letto i miei precedenti post, sa che, ogni anno, mi piace organizzare una piccola festa e cimentarmi in travestimenti ispirati a personaggi del passato.  Quest’anno interpretare la coppia del telefilm è stato particolarmente facile, occorrono infatti capi piuttosto semplici che io e mio marito avevamo già nell’armadio. Qualche piccolo tocco ai capelli e al trucco e il gioco è fatto.  As i wrote in one of my previous post, every year i like to organize an Halloween party and choose vintage inspired costumes. This year recreate the famous couple outfit has been easier than ever, me and my husband already had, in our wardrobe, everything we needed for. Some makeup and hairstyle trick and we made the deal.

y (1)9agent-cooper-costume-idea

foto (16)
scarpe bicolore handmade: brogue shoes+cartoncino bianco

I nostri ospiti hanno partecipato con costumi altrettanto simpatici e creativi, dalla coppia sale e pepe, al mistico ognissanti, passando per SuperMoreno, Harry Potter ed Ermione, fino ad arrivare a diavoletti, streghe e zucche come in ogni festa di Halloween che si rispetti.  Our guests wore creative and fun costumes too. We had the salt&pepper couple, the “allsaintsman”, Moreno superhero, Harry Potter and Hermione and devils, witches and pumpkins according to Halloween tradition.

foto 1 (39) foto 2 (38)

foto 2 (42)foto 5 (7)

foto (17)1377197_558254210987961_5559790899230141517_n

Con persone così il divertimento è assicurato! The fun was guaranteed!

Boo! Vintage inspired Halloween costumes

Si è vero, quella di Halloween non è proprio una festa della nostra tradizione! Infatti, anche se il mio papà nei lontani anni dell’immediato dopoguerra ricorda di quando, nel giorno dei morti, le bancarelle vendevano biscotti e dolciumi a forma di ossa umane, l’usanza di festeggiare la notte del 31 ottobre si è sviluppata, in Italia, solo in anni più recenti.  Scorrendo brevemente la storia di questa bizzarra festività, possiamo rintracciare le sue origini nella cultura celtica, pur essendosi poi sviluppata maggiormente nella cultura anglosassone prima, e statunitense poi.   In ogni caso io adoro Halloween e adoro impegnarmi alla ricerca di travestimenti divertenti e naturalmente di ispirazione vintage, da Frida Kahlo a Salvador Dalì, passando per Amy Winehouse e Melanie Daniels, la protagonista di “Gli Uccelli” di Hitchcock.

foto (11)foto (7)foto (4)image_1351781240858203

foto (9)foto (2)foto (14)DSC_0098

IMG_3155IMG_3159

IMG_3176image_1351781269561143

foto (12)DSC_0051

DSC_0056foto (20)

Da quattro anni, infatti, io e mio marito abbiamo fatto un po’ nostra questa tradizione e ogni anno, nella notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre, organizziamo una festa in maschera in occasione della quale addobbiamo casa con decorazioni inquietanti ma rigorosamente fatte a mano, ed insieme ai nostri ospiti, ci sbizzarriamo nel ricercare  look creativi e originali.

foto 1 (26)foto 2 (28)

Mancano pochissimi giorni al prossimo Halloween e nella cassetta delle lettere ho trovato questa bellissima cartolina, anch’essa vintage inspired, speditami dalla mia migliore amica Michela a ricordarmelo!!! Fervono i preparativi..

Grazie Michela e Alduccio! Love u ❤

Fifties wedding

“La felicità è vera soltanto se condivisa” afferma  Christopher Mccandless nel bellissimo libro biografico “Nelle terre estreme” di John Krakauer.  Oggi più che mai comprendo, dopo aver condiviso con due dei miei più cari amici di sempre il loro giorno più bello, il significato profondo di tale affermazione.  Perché leggere la felicità negli occhi di un amico e vederla riflessa negli occhi del suo compagno/a di vita, ci emoziona, ci rende partecipi, ci permette di vivere la felicità stessa e di capire la vera essenza del festeggiamento, dello status di “giorno speciale”.

1966868_10205186718212776_5326730833804995348_nIMG_7379

Se si aggiunge il fatto che i tuoi amici hanno stile e decidono di darne anche al giorno del loro matrimonio, il tutto assume sfumature fantastiche.  Il tema scelto per l’evento infatti è quello dei favolosi anni ’50! Anni delle gonne ampie, delle bretelle, delle pettinature cotonate, dei cappellini, di film come “Colazione da Tiffany” o “La finestra sul cortile”, di Grace Kelly, James Dean, Elvis Presley, Sophia Loren, del boom economico … e potrei continuare all’infinito! Ma bando alle ciance e Let’s go Fifties!!!

foto (6)foto 2 (19)

IMG_7253IMG_7255

IMG_7254foto (9)

foto 1 (20)

L’evento si è svolto nella bellissima location della costiera amalfitana e più precisamente a Vietri dove chiesa e ristorante avevano una vista mozzafiato sul mare. Gli sposi hanno organizzato una festa in vero stile anni ’50, dagli abiti ai trasporti, passando per la band dal vivo, rigorosamente rockabilly, e fino ad arrivare alla scelta dei nomi dei tavoli, tutti ispirati a famosi film dell’epoca.

IMG_7378IMG_7219

IMG_7357foto 2 (20)

foto 3 (18)foto (10)

Il compito di noi invitati era quello di ricreare uno stile Fifties elegante e consono al tema, che richiamasse un po’ le atmosfere alla Madmen per interderci (la mia serie tv preferita).  Devo dire che non è facilissimo entrare in un negozio e trovare un look adatto, per cui ci siamo tutti raccomandati agli dei del vintage, e nel mio caso anche ai “santi patroni” di Happy & Glam! (https://www.facebook.com/pages/Happy-Glam/188552374570330?ref=hl)

DSC_0554DSC_0560

DSC_0571DSC_0564

 

DSC_0575foto (11)

Sono infatti i miracolosi Antonio e Danilo, che hanno dato il tocco in più alla mia immagine vintage con la loro splendida collana in perle e madreperla, realizzata a mano, e lo chicissimo cappellino, anche questo cucito a mano, che ho indossato solo in chiesa come la tradizione anni ’50 voleva! Per l’abito ho scelto una tinta unita più adatta agli eventi importanti secondo il bonton dell’epoca, arricchito con un’ ampia sottogonna in tulle; scarpe a fantasia floreale, occhiali da sole a gatto, borsa rigida rigorosamente vintage e un tocco di prugna sulle labbra.  Con un look così sarei stata l’accompagnatrice ideale di Don Draper per una passeggiata su Madison avenue! 😉

Grazie ai meravigliosi sposi e ai bellissimi invitati per le loro immagini! Di nuovo grazie ad Happy & Glam!  Auguri auguri e ancora auguri a Francesca e Michele! Love you ❤

 

Happy glam and fifties

Ecco una piccola anticipazione dell’evento vintage inspired più sentito dell’anno! Il matrimonio a tema anni ’50 di due dei miei più cari amici di tutti i tempi: Francesca e Michele!  A breve il post completo con gli sposi, gli invitati, i look ma anche le risate, la gioia, l’emozione che solo un evento così porta con sé. Vi parlerò, inoltre, della mia collaborazione con Happy&Glam… non vi dico altro.  Spero di aver stuzzicato almeno un po’ la vostra curiosità.  Ci vediamo al prossimo post!!!

 

foto (6)foto (8)

10301185_638765049549058_4512560207280734958_n

Un regalo vintage

Per me ricevere un regalo è naturalmente bellissimo, lo è ancora di più quando si tratta di un regalo inaspettato. Tuttavia, la cosa migliore è ricevere da qualcuno un regalo che è appartenuto al suo passato, che pensa che con te possa vivere una seconda vita ed essere di nuovo apprezzato e valorizzato.
A me é accaduto pochi giorni fa… Lucia la bella madre della mia migliore amica Michela, colpita dalla mia passione per il vintage, ha deciso di donarmi una gonna-pantalone di fine anni settanta appartenuta a lei e usata durante la sua giovinezza trascorsa tra il Canada e gli Stati Uniti.

IMG_1529-0.JPGfoto 5 (1)

L’idea di poter indossare un capo che é legato ai ricordi di una persona a me vicina, lo considero un onore, e il fatto che Lucia abbia pensato a me, mi spinge ad averne molta cura affinché io possa a mia volta tramandarlo a qualcun’altra e inaugurare una nuova tradizione.

foto 2 (18)foto 2 (17)

foto 3cri vintage

foto 1 (17)IMG_4235

Si tratta di un capo in filo dalla vestibilitá ampia, tipica dei seventies, a vita alta e interamente plissettato. Io l’ho abbinato con un top in seta con piccole stampe geometriche colorate, e una borsa rigida in rattan verde con chiusura a scatto, tutto rigorosamente vintage. A completare il look un paio di comode zeppe grigie, una semplice treccia laterale e mi sento subito catapultata nel mood di quegli anni!!!
Make love not war! Grazie Lucia

La bellissima Lucia con il marito negli anni 70. Che stile!
La bellissima Lucia con il marito negli anni 70. Che stile!

Sulle tracce di Grace Kelly

Certo è difficile poter anche solo immaginare di eguagliare, in bellezza charme e personalità, una delle icone più significative del nostro tempo ovvero la amatissima e bellissima Grace Kelly.

downloaddownload (1)

Attrice statunitense dal grande successo internazionale per aver interpretato film come Altà Società, Mezzogiorno di Fuoco, Mogambo, e la trilogia di Hitchcock La Finestra sul Cortile, Il Delitto Perfetto, e Caccia al Ladro, Grace lascia i fasti di Hollywood per entrare nel mondo delle teste coronate sposando il Principe di Monaco Ranieri e diventando così, a sua volta, principessa.  Era il 1956 e soltanto pochi anni prima, ovvero nel 1952, era stata protagonista di uno dei miei film preferiti La Finestra sul Cortile, su cui ho incentrato la mia tesi di laurea in Scienze della Comunicazione, discussa ormai un anno fa.  Ed è stato proprio in occasione dei festeggiamenti per la mia laurea che ho deciso di ispirarmi al look elegante ed eterno che l’attrice indossa in questo memorabile film.

DSC_0346563026_10201423532968532_309808366_n

DSC_0208DSC_0240

 

DSC_0316DSC_0315

Complice un noto brand italiano, che proprio in quel periodo proponeva un rivisitazione in chiave moderna di uno dei vestiti più rappresentativi e iconici del cinema di tutti i tempi, ho ricreato il look di Grace ne “La Finestra sul Cortile”, curando anche l’allestimento del party, tutto rigorosamente in stile anni ’50.

972322_10201423541608748_1916340777_n577196_10201423548088910_1468455229_n

DSC_0205DSC_0246

DSC_0280DSC_0405

 

DSC_025967635_10153068766050468_1463645706_n

La festa è stata un vero successo! Tutti si sono divertiti nello sperimentare la loro vena vintage e nel vivere poche ma splendide ore nei ruggenti anni ’50! Il mio outfit mi ha fatto sognare… almeno per una sera mi sono sentita come la fantastica Grace!!!

P.S. Grazie a questo bellissimo abito ho vinto anche un piccolo contest organizzato dal brand Rinascimento dal titolo “Il Look del Mese” di seguito vi mostro la foto con la quale ho partecipato!!! bye bye

foto (59)

 

per il mio outfit: abito Rinascimento; scarpe Zara; collana e bracciale vintage.

grazie ad amici e famigliari per le loro bellissime immagini

baciii

Come Diane Keaton 2

E’ vero, lo ammetto, l’attesa per questo secondo outfit, ispirato ad una delle attrici più eclettiche di Hollywood, è stata più lunga del previsto.  Ci tengo però a precisare che, nonostante io ami la suspense tanto da averle dedicato la mia tesi di laurea, non era mia intenzione farvi tribolare ;).   Mi scuso quindi  se ho messo alla prova la pazienza di qualcuno, ma adesso sono qui pronta a rimediare al malfatto.

L’idea di ricreare due look ispirati ad una delle muse di Woody Allen era venuta proprio dalla visione di uno dei suoi film ( Io e Annie), e si è maggiormante rafforzata dopo un recente viaggio a Parigi, dove ho potuto constatare che le donne francesi sono tra le più abili declinatrici del masculine style.   Ma vi parlerò della mia breve fuga parigina nei prossimi articoli.  Ora mi dedicherò a mostrarvi il secondo outfit “Diane Keaton inspired” dove tra l’altro ho indossato per la prima volta la mitica giacca vichy griffata trovata nella mia incursione mercatara mostratavi qualche articolo fa.

foto 3 (5)foto 1 (6)

foto 2 (8)

foto 5 (4)foto 2 (7)                                                    foto 4 (4)

Ho scelto questo outfit per un aperitivo in un bellissimo locale della mia città in compagnia del mio amico Simone.  E’ stata una occasione divertente e piacevole anche perché grazie al mio look mi sentivo a mio agio, particolare e affascinante.  Trovo che oltre alla giacca e alla camicia, già utilizzate nell’outfit precedente, il gilet dia una marcia in più e mi faccia sentire un po’ un “enfant terrible”.  Le scarpe stringate tipicamente maschili poi fanno il resto…

foto 1 (8)foto (7)

foto 4 (5)foto 2 (6)

Il risultato è un outfit con una chiara aria maschile addolcita nei tessuti e nei colori, nelle linee e nei particolari.  Dal tessuto morbido e scivolato dei pantaloni alla camicia delicatissima e avvitata, passando per il cappello con charms tutto sdrammatizza uno stile altrimenti esageratamente androgino.

Questo era il secondo outfit in stile maschile… preparatevi adesso ad immergervi nella atmosfera del vintage parigino…

Au revoir mes amis! À bientôt!!!

Per il secondo outfit “Diane Keaton inspired”: giacca vintage Byblos; gilet, camicia e borsa vintage;  pantalone MaxMara; scarpe Sax; cappello H&M.

Per le foto (e per la pazienza) un grandissimo grazie a Simone De Rosa.

Come Diane Keaton

Qualche giorno fa, mentre facevo zapping alla televisione, mi sono imbattuta in uno dei miei film preferiti ovvero “Io e Annie” di Woody Allen e ho rivisto sullo schermo uno dei personaggi cinematografici che più amo: Annie Hall che valse l’oscar come migliore attrice protagonista alla mitica Diane Keaton.

La locandina americana del film "Io e Annie"
La locandina americana del film “Io e Annie”

Ispirata da questa visione del tutto casuale e dallo stile personalissimo ed un po’ eccentrico della sua protagonista,  è nata l’idea di un piccolo omaggio all’attrice che la interpretò, diventata ormai un icona del masculine style  in tutte le sue declinazioni.

Lo stile maschile alla Diane Keaton
Lo stile maschile alla Diane Keaton

Il destino ha poi voluto che avessi da poco trovato al mercato due capi che facevano proprio al mio caso e che vi ho mostrato nel post precedente.  Il passo successivo è stato quindi semplicissimo…ecco a voi il primo dei due outfit “Diane Keaton inspired”.

foto 1 (3)

IMG_3859      foto 3 (3)

foto 2 (3)                 IMG_3842

foto 2 (4)    IMG_3811

IMG_3803      foto 4 (3)

Il primo della serie è un outfit da giorno, comodo, naturalmente ispirato al mondo maschile e per questo anche un po’ ammiccante, con tanto di cappello a falda larga che adoro e che fa molto casual chic. Ho indossato per la prima volta la camicia scovata pochi giorni fa e che si è rivelata un capo azzeccatissimo.

Il bello di questo stile sta proprio nella possibilità di miscelare capi  tipicamente maschili,come la giacca la camicia e le brogue shoes, dandogli però, nello stesso tempo, una connotazione molto femminile giocando con i tagli e i volumi.  Trucco semplice insomma ma effetto garantito…

Per il secondo outfit alla Diane dovrete pazientare ancora un pochino ma non temete come dicono gli americani “bigger and better things are coming”… continuate a seguirmi! La-dee-da la-dee-da!!!

per l’outfit1:                                                                                                                                                          camicia, scarpe borsa e broche vintage;                                                                                                          giacca Zara;                                                                                                                                                                          pantalone Massimo Dutti;                                                                                                                                        cappotto Rinascimento;                                                                                                                                               cappello United Colors of Benetton.

Si ringrazia Valeria Coppola per le bellissime foto! Thanks my japanese girl!